Tra utopia e ruggine. Paesaggi dell'ingegneria dal Settecento a oggi

fac_pub_picon_utopia_ruggineIl timore pi grande suggerito dal paesaggio tecnologico contemporaneo quello di una morte dell'umanit proprio in mezzo ai segni pi tangibili del suo trionfo sulla natura”. L'epoca eroica dei primi “ingegneri moderni” del Settecento e il loro difficile affiancamento dalle affascinanti pesantezze della cultura architettonica. I turbamenti e le contraddittorie utopie tecnologiche degli ingegneri sansimoniani. Il paesaggio post-industriale come scenario di ansie e angosce, in un mondo ormai troppo piccolo. Una raccolta di scritti di Antoine Picon, uno dei massimi studiosi di storia delle tecniche e delle culture professionali dell'ingegnere e dell'architetto.

Turin, Allemandi